BMW: reggono i conti del primo semestre 2022, in positivo i ricavi

La Casa bavarese ha rilasciato i dati relativi al primo semestre dell’anno in corso: nonostante le problematiche che perdurano, il segmento delle due ruote di BMW è riuscita a far registrare un segno più alla voce ricavi

1/6

Pandemia, crisi energetica, guerra, approvvigionamenti di componentistica che va a singhiozzo, situazione politica decisamente instabile: le premesse per un anno negativo ci sono tutte eppure il Gruppo BMW, nel suo complesso, fa registrare nel primo semestre 2022 65.912 milioni di ricavi (+19,1%).

A questo surplus il comparto moto di BMW Motorrad contribuisce con un +2.6%, che in euro fanno 1.663 milioni in corrispondenza, invece, di un -0,1% di mezzi venduti rispetto allo stesso periodo 2021: 107.555 prodotti contro i precedenti 107.610.

Per il secondo semestre, al netto di possibili peggioramenti della situazione socio-politico-economica che caratterizza questo periodo, le previsioni sono positive grazie a un possibile leggero aumento delle consegne di moto e scooter.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA