MV Agusta presenta la F3 RR 2022, con ali aerodinamiche

MV Agusta mette mano alla Supersport di casa dotandola di alette aerodinamiche e rivedendo il motore per aumentarne le prestazioni. La nuova F3 RR vede anche l’arrivo di un scarico riprogettato, un nuovo setting per le sospensioni, nuovi cerchi e di un’elettronica di ultima generazione grazie alla nuova piattaforma inerziale. Sarà commercializzato anche un Racing Kit dedicato che aumenta la potenza e riduce il peso

1/16

1 di 6

La nuova MV Agusta F3 RR è stata sviluppata sfruttando il know-how accumulato dalla Casa nel Mondiale Moto2 e in vista di un miglioramento generale delle performance. I principali interventi dei tecnici di Schiranna si sono concentrati su aerodinamica, elettronica e affinamento della meccanica già presente sul modello precedente. In particolare, la riprogettazione delle piastre telaio, con particolare attenzione alla zona dell’attacco del forcellone, ha portato a un aumento della rigidità torsionale e longitudinale. Il setting delle sospensioni è specifico per la F3 RR 2022 ed è stato adeguato alle nuove rigidezze per massimizzare l’efficacia della guida. Il nuovo cerchio posteriore ha un design dedicato ed è stato ottenuto mediante un innovativo processo di fusione, che ha consentito un risparmio di peso del 7% e di conseguenza una riduzione delle inerzie del 10%. Tutto questo riduce le masse non sospese a vantaggio della guidabilità della moto.

1/52

Dal punto di vista della potenza, MV Agusta conferma i 147 CV, ma rivede il propulsore, ora Euro 5, per affinarlo. Rivista la parte della distribuzione, con nuove guide valvole e trattamento DLC per i bicchierini. Sono nuove le bronzine di banco, riprogettate per ridurre inerzie e attriti e migliorare l’affidabilità. L’impianto di scarico è stato interamente ridisegnato, dal collettore al silenziatore, per riempire le curve di erogazione. I nuovi iniettori sono in grado di gestire una pressione di iniezione aumentata di 0,5 bar. Rinnovati anche il firmware della centralina, le logiche di gestione e gli algoritmi del controllo motore, tutto per aiutare il pilota ad avere una gestione del gas ancora più precisa e raffinata. Per migliorare il raffreddamento è stato adottato un nuovo radiatore dell’olio biflusso, che aumenta l’efficienza del 5%. Importanti le novità in ambito frizione, con la campana irrobustita, che guadagna in gestibilità e silenziosità. Il Quick-Shift EAS 3.0 con funzione bidirezionale arriva alla terza generazione, migliorando la qualità nelle cambiate, ora più morbide e precise grazie all’introduzione di un nuovo sensore.

1/16

L’arrivo di una nuova piattaforma inerziale IMU, progettata e sviluppata in Italia dalla milanese e-Novia in esclusiva per MV Agusta, leggendo la posizione della moto nello spazio, consente di gestire in modo puntuale e in funzione dell’angolo di piega tutti i controlli. L’ABS, ora sviluppato da Continental, è dotato della funzione cornering; il traction control TC può intervenire ora in modo più preciso tenendo conto anche dell’inclinazione della moto. Sempre grazie all’IMU il rinnovato front lift control FLC è in grado di gestire una impennata controllata invece di impedirla del tutto.

Tutto viene gestito da un dashboard TFT da 5.5” connesso e in grado di dialogare con l’app MVRide. Questa applicazione (per iOS e Android) non solo consente di registrare e condividere i propri viaggi attraverso le principali piattaforme social, ma offre la possibilità di personalizzare la moto in ogni suo aspetto (anche per ciò che riguarda i settaggi del motore), direttamente dallo smartphone. Grazie alla funzione mirroring è possibile la navigazione con indicazioni turn by turn, che si aggiunge alla registrazione del percorso e alla sua condivisione. Per muoversi e navigare fra i vari menu della dashboard, i comandi al manubrio adottano un blocchetto sinistro a joystick, oltre ad un nuovo blocchetto destro che comanda il launch control.

1/80

Le appendici sulle fiancate della carena sono realizzate in fibra carbonio e sono in grado di generare un carico di 8 kg sull’avantreno alla velocità di 240 km/h. Le ali sono solo uno dei componenti di un pacchetto aerodinamico di cui fanno parte anche un parabrezza più alto, le nuove fiancate della carenatura in carbonio e il nuovo parafango, che tra le altre cose migliora il flusso d’aria verso il radiatore. Tra le novità introdotte dalla nuova F3 RR da segnalare anche l’arrivo di nuove pedane con più grip e di un nuovo rivestimento antiscivolo per la sella.

1/83

MV Agusta, infine, offre al cliente la possibilità di acquistare un kit che comprende diversi componenti realizzati dal pieno (tappo serbatoio, leve freno e frizione) e un coprisella che rende la F3 RR 2022 monoposto. Il pezzo forte del kit è lo scarico Akrapovic in titanio, omologato per la circolazione stradale, fornito con una centralina dedicata, che innalza la potenza fino a 155 CV e fa calare il peso da 173 a 165 kg a secco.

1/21

MOTORE 4T, 3 cilindri in linea fronte marcia, alesaggio per corsa 79x54,3 mm, cilindrata 798 cc, rapporto di compressione 13,3:1, distribuzione a doppio albero a camme in testa, 4 valvole per cilindro, raffreddamento a liquido e olio con radiatori separati, potenza massima 147 CV a 13.000 giri/min o 155 CV a 13.250 con il kit race, coppia massima 88 Nm (8,98 kgm) a 10.100 giri/min.

ALIMENTAZIONE Iniezione elettronica, corpo farfallato ride-by-wire di diametro 50 mm; capacità serbatoio carburante 16,5 litri.

ACCENSIONE Elettronica digitale, una candela per cilindro.

TRASMISSIONE Primaria a ingranaggi a denti dritti, rapporto 1,863 (22/41) . Finale a catena, rapporto 2,593 (43/17). Cambio a sei marce, elettronico bidirezionale. Valore rapporti: 2,846 in prima, 2,125 in seconda, 1,777 in terza, 1,578 in quarta, 1,428 in quinta, 1,318 in sesta.

FRIZIONE Multidisco in bagno d’olio, antisaltellamento.

TELAIO Tubolare a traliccio in acciaio. Inclinazione cannotto di sterzo n.d.; avancorsa 99 mm.

SOSPENSIONI Anteriore, forcella Marzocchi con steli rovesciati di 43 mm di diametro, completamente regolabile. Escursione ruota 125 mm. Posteriore, monoammortizzatore Sachs completamente regolabile, escursione ruota 130 mm.

RUOTE Lega di alluminio. Anteriore, 3,50x17”. Posteriore, 5,50x17”. Pneumatici Pirelli Diablo Rosso Corsa II, 120/70 - 180/55.

FRENI Anteriore a doppio disco flottante da 320 mm con pinze radiali Brembo a due pistoncini. Posteriore a disco da 220 mm con pinza a due pistoncini. ABS cornering.

DIMENSIONI (IN MM) E PESO Lunghezza 2.030, larghezza 730, altezza n.d.. Interasse 1.380, altezza sella 830, peso a secco 173 kg.

COLORI disponibile in bianco lucido/rosso o rosso opaco/grigio scuro metallizzato.

1/16

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA