SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Paul Smart è morto in un incidente in moto

All’età di 78 anni Paul Smart è deceduto in seguito ad un incidente stradale avvenuto mentre si trovava in sella alla sua moto. In sella a una Ducati vinse la prima edizione della 200 Miglia di Imola

1/5

Paul Smart

È morto Paul Smart. All’età di 78 anni l’ex pilota inglese è deceduto in seguito ad un incidente stradale avvenuto mentre si trovava in sella alla sua moto, tra l’East e il Kent. Dopo aver chiuso la carriera da pilota Paul era rimasto con la passione delle corse e delle moto. Come sempre stava facendo il suo giro quotidiano in moto quando improvvisamente ha sbattuto violentemente a terra. Non si sa se a causa di un contatto con un altro mezzo o per via dell’asfalto viscido. La polizia sta indagando per scoprire quali sono state le cause dell’incidente.

Nato il 23 aprile 1943 nella contea del Kent, nel sud est dell’Inghilterra, Paul aveva iniziato presto, prima dei 20 anni, a gareggiare sulle grosse bicilindriche inglesi, a livello nazionale. Nel 1967 si fece notare con il secondo posto al Production TT 750 cc dietro a John Hartle. L'anno successivo fece il suo esordio nel Motomondiale in occasione del Lightweight TT, ma fu costretto al ritiro. Negli anni successivi corse con Seeley 500 e Yamaha 250 e 350 private, ottenendo diversi buoni risultati (terzo al TT, in Finlandia e Ulster nel 1970).

Per la prima edizione della 200 Miglia di Imola, nel 1972, Smart fu ingaggiato dalla Ducati: con la nuova 750 bolognese il britannico ottenne una storica vittoria davanti al compagno di Marca Bruno Spaggiari. Nella stessa annata, in sella alla Ducati 500 GP, Smart fu quarto al GP delle Nazioni. La sua carriera continuò sino al 1975.

Lascia la moglie Maggie Sheene (sorella di Barry) e il figlio Scott, pilota professionista.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA